Syncwire Magnetic Wireless Charger

Il prodotto che vi presento oggi, Syncwire magnetic wireless charger, potrebbe sembrare un #antagonista del ben più blasonato #Magsafe di #Apple, in realtà sono due prodotti differenti ed ora vi spiego perché.

Iniziamo con una precisazione: utilizzando l’alimentatore fornito in confezione, da 20W, la ricarica è più lenta del magsafe ma non è per forza un male! Si perché si tratta di un prodotto da ufficio, da tenere li ed utilizzare quotidianamente. Non bisogna aspettarsi tempi rapidissimi ma una ricarica costante ed efficace durante il lavoro/studio.

Vi lascio comunque qualche dato estratto dalla ricarica del mio #iPhone13Pro:

Syncwire magnetic: La ricarica da 20% a 100% avviene in 120 minuti circa.

Apple Magsafe: La ricarica da 20% a 100% avviene in 80 minuti circa.
Si tratta di una bella differenza ma, ci sono dei ma:

Con il magsafe utilizzo un alimentatore da 30W che da solo può giustificare tale differenza.
Potreste pensare che il test è inefficace ma vi spiego il perché vi propongo questi numeri:
Magsafe utilizzato con alimentatori più lenti raggiunge le tempistiche del Syncwire ma ha senso?
Per me no! Perché magsafe si può spingere a quel Wattaggio pertanto ha senso sfruttarlo al massimo ed utilizzarli in circostanze diverse.

Io terrò entrambi perché li utilizzerò in questo modo: durante l’orario lavorativo sfrutterò il Syncwire e mentre per un boost veloce userò il Magsafe Apple.

Vi lascio il link per il prodotto su Amazon: syncwire magnetic wireless charger

Voi cosa ne pensate? Come ricaricate i vostri dispositivi?

Fatemelo sapere qui sotto!

Altre storie
|Recensione| Cuffie Xiberia T18 – Sound Clamoroso