Recensione Alcatel A3 XL – TABLET KILLER, Vi Spiego…

Recensione Alcatel A3 XL – TABLET KILLER, Vi Spiego…

CONFEZIONE:
Siamo di fronte ad una confezione standard, c’è poco da dire: Smartphone, cavo di alimentazione, alimentatore e auricolari. Presente anche un manuale d’istruzione ed una pellicola applicata sullo schermo che però raffigura le principali caratteristiche tecniche dello smartphone. Siamo negli standard!

QUALITA’ SMARTPHONE:
Alcatel ha optato per il policarbonato per questo terminale ed a mio modo di vedere ha fatto sicuramente un’ottima scelta! 6 pollici sono tanti ed avere un terminale completamente il policarbonato semplifica le cose infatti è molto leggero (159gr) e restituisce anche ottime sensazioni sulla robustezza. Certo non farei sicuramente un “crash test” però mi ha restituito sicurezza, non scricchiola e può adattarsi anche agli utenti più sbadati. Mi è piaciuta molto la qualità generale di questo smartphone.

HARDWARE:
Quando si parla di caratteristiche hardware tutti vanno subito su tre componenti: Processore, memoria ram e memoria rom e non vi farò aspettare.
Il motore di questo A3 XL è un Mediatek MT8735B da 1.1 GHz (Quad Core) che è supportato, sull’elaborazione grafica, da una Mali-T720 MP2. Non i più potenti del mercato, ma c’è un perchè! consumano poco e questo aiuta molto. La memoria ram installato su questo terminale è ormai il minimo accettabile per uno smartphone del 2017, cioè 2 GB mentre la memoria interna è da 16 GB ma niente paura abbiamo anche la possibilità di espandere la memoria… GRAZIE ALCATEL!

NEL DETTAGLIO:
Display:
Il display è da ben 6 pollici con una risoluzione da 1280×720, quindi HD, ma niente paura è un bel display. Non spara i colori, non ha criticità, non ha strani aloni, ha un buon trattamento oleofobico ed è visibile al sole. Nulla di cui lamentarsi, ho goduto appieno della sua GRANDEZZA per l’uso multimediale, una vera goduria. Per dirla alla Romana mi viene un’espressione: “TABLET SCANSATEVE”.
Voto: 8.5

Fotocamera:
Il comparto fotografico pecca un pò e, come spiego nel video, la colpa è tutta da imputare alla fotocamera frontale. Ormai è chiaro: non mi è piaciuta! quella posteriore fa il suo mestiere, non eccelle ma porta a casa risultati accettabili ed è da apprezzare. Con i suoi 8Mpx cerca di rendere al meglio e con buona illuminazione riesce a darci diverse soddisfazioni. Con poca luce i suoi F2.0 di apertura focale soffrono ed il rumore aumenta. Direi però tutto nella norma. Quella anteriore seppur sia da 5Mpx e abbia anche un Flash led singolo a supportarla è in evidente difficoltà. Anche con buona illuminazione mi ha dato problemi con colori che virano sul verdognolo e bordi dell’immagine che sfocano. Non sono riuscito a comprendere questa fotocamera, colpa mia?! Giudizio cattivello ma sincero.
Voto 6 (6.5 per quella posteriore e 5.5 per quella anteriore)

Connettività:
Della connettività beh non ci si può proprio lamentare. La ricezione è ottima, sarà per il policarbonato, sarà che c’è tanto spazio per le antenne, sarà che Alcatel ha lavorato bene non ho avuto alcun tipo di problema! Collegato sempre in 4G anche in movimento non perdeva un colpo, Wifi altrettanto affidabile ed anche con l’HotSpot non ho avuto problemi! L’ho usato discretamente anche con Google Maps ed il GPS mi è sembrato veloce e preciso. Io non posso chiedere di più ad un dispositivo di questa fascia! E’ anche dual SIM (due micro sim) in più ha l’espandibilità della memoria in contemporanea al dual sim e merita appieno il voto.
Voto 9

Software:
Il Software di questo A3 XL è proprio come piace a me “basico” e molto vicino all’esperienza Google. Inoltre siamo in presenza di Android in versione Nougat, ed è tanta roba avere, in pratica, l’ultima versione del robottino verde installata. Come, praticamente tutti, i Mediatek abbiamo la possibilità di programmare Avvio e Spegnimento, confesso che AMO questa funzione! Nessun problema di autonomia ed inutili consumi notturni. Penso che tutto l’hardware dello smartphone non possa che ringraziarvi dopo il meritato riposo che gli concederete di notte. Funzioni base per ogni aspetto del terminale. Il Launcher Alcatel invece è carino, ha il Double Tap To Sleep e però non ci permette di personalizzare più di tanto la vista delle cartelle e le animazioni. Pazienza è comunque leggero e abbastanza veloce.
Alcatel ha aggiornato ben tre volte il terminale in 15 gg di prova, mi sento di premiarli.
Voto 9.5

Autonomia:
Chiaro scuro per quanto riguarda la batteria. Se da un lato abbiamo componenti poco energivori che ne salvaguardano la durata e ci accompagnano nelle nostre giornate stress, e nei nostri weekend più rilassati, dall’altro abbiamo una ricarica terribilmente lenta, più che lenta la definirei LUMACOSA :’). Quando arrivi a fine giornata senza problemi sei felice, hai raggiunto un obbiettivo, ma se volessi uscire la sera? Una piccola ricarica di pochi minuti per sicurezza? Inutile abbiamo bisogno di almeno 30 minuti per dare una carica sufficiente. Forse troppi per alcuni utenti. Magari in questo modo la batteria dopo 3-400 cicli sarà ancora come nuova ma noi no, saremo annoiati dall’attesa. Si poteva fare di più e sarebbe bastato pochissimo.
Voto 6 (7 per l’autonomia e 5 per la velocità di ricarica)

Conclusione:
Per circa 150€, prezzo a cui lo trovate in rete, è da pendere in seria considerazione. 6 pollici c’è chi li chiama Padelloni (qualche anno fa i padelloni erano i 5.5 oggi sono lo standard!), chi li chiama mattoni io definisco questo terminale: TABLET KILLER, non me ne voglia OnePlus. A questo prezzo si fatica a trovare di meglio.

Voto complessivo: 7.8

Vi lascio il link del prodotto su Amazon:
Link Amazon

Altre storie
|Recensione| Sades R2 Cuffie da Gaming – Soft