|Recensione| Moto G4 Plus – Dopo un anno ancora attualissimo

Recensione Moto G4 Plus
Anche se si tratta di un terminale del 2016 non sottovalutatelo, questo Moto G4 Plus può dire ancora la sua…

CONFEZIONE:
Nulla di particolare da segnalare per questa confezione, c’è l’essenziale. Dispositivo, cavo usb-micro usb, alimentatore a 12V turbo charger, manuali in varie lingue. Essenziale e semplice.

QUALITA’ SMARTPHONE:
La linea Moto G si è distinta negli anni scorsi per la grande affidabilità hardware e software e per il prezzo contenuto rispetto alla concorrenza. Anche sotto la guida Lenovo questa filosofia non è andata perduta ed il Moto G4 Plus si presenta robusto, dalle linee semplici ed affidabile in ogni frangente. Rappresenta perfettamente l’idea iniziale della linea Moto G.

HARDWARE:
E’ un terminale del 2016, ha praticamente un anno e bisogna tenerne conto leggendo la scheda tecnica. Il processore scelto è un ottimo Snapdragon 617, octa-core da 4 core a 1.5Ghz e 4 core a 1.2Ghz. La GPU è l’Adreno 405, ci sono versioni da 2 e da 3 GB di RAM mentre la memoria interna va da 16 a 64GB con espandibilità su tutte le versioni. Il display è un IPS da 5.5’’con risoluzione Full-HD protetto da un Gorilla Glass 3. Fotocamera principale da 16Mpx F2.2 e quella frontale da 5Mpx. Non mancano il WiFi, Bluetooth, GPS e compatibilità con tutte le bande. Manca l’NFC ma è presente un buon lettore d’impronte. Le dimensioni sono: 153×76.6×9.8mm con un peso di 155gr molto ben bilanciati. L’OS è Android in versione 6.0.1 Marshmallow in versione praticamente Stock senza alcuna personalizzazione tranne che per le funzioni Moto Gesture.

NEL DETTAGLIO:
Display:
Il display è, come detto, un’unità da 5.5’’ Full-HD IPS con 401ppi. Le cornici purtroppo non sono troppo ottimizzate (è una tendenza del 2017 quella di togliere le cornici) però è un display equilibrato, un IPS perfetto, colori naturali, fedeli alla realtà e buona luminosità. Tramite le impostazioni del display ci è permesso regolare la modalità Colore, possiamo infatti scegliere tra Vivace e Naturale.
Voto 6.5

Fotocamera:
Mi ha stupito la qualità del sensore da 16Mpx della fotocamera principale! Non mi aspettavo tanta qualità da un sensore di un mediogamma. In condizioni di buona luminosità ed in generale all’aperto sarà possibile realizzare scatti di ottima qualità che vi stupiranno sicuramente. Buoni anche i video registrati fino ad un massimo di 30Fps in Full-HD. Molto valida anche la fotocamera frontale da 5Mpx, superiore alla classica definizione: “utile per uso skype”. Con questa fotocamera si può andare oltre, si possono realizzare buoni autoscatti da elaborare poi con software come snapseed. Ne usciranno capolavori per Instagram. Comparto promosso!
Voto 8

da block
Zeen's Automatic Middle Of Content Ad Feature

Connettività:
Finalmente ho trovato uno smartphone DualSim con memoria espandibile che non obbliga a compromessi. Possiamo infatti inserire contemporaneamente 2 Micro SIM ed una Micro SD senza alcuna limitazione, GRAZIE LENOVO. Supportate, ovviamente, tutte le bande e presente il WiFi ed il Bluetooth. GPS rapido e preciso, manca l’NFC ma personalmente non ne ho sentito la mancanza. Corpo interamente in plastica quindi il segnale è sempre ottimale.
Voto 9

Software:
Software pressochè stock, forse fin troppo. Non sono un amante delle versioni Android ultrapersonalizzate dalle aziende, però il concetto di Android stock è troppo esasperato su questo Moto G4 Plus. Mi sono sentito leggermente al disagio quando ho capito che era impossibile riordinare i toggle della tendina delle shortcut. Anche inserire la percentuale della batteria nella barra di stato è un’operazione non immediata. Bisognerà infatti sbloccare il menu “sintetizzatore interfaccia” per accedere a tale opzione. Non è possibile invertire i tasti nella navbar a schermo e non è possibile associare alcuna funziona al lettore d’impronte che in questo modo è veramente fine a se stesso. Tutto ciò ha anche la controparte positiva e cioè stabilità, rapidità, operazioni rapide e sistema sempre leggero. Il prezzo da pagare però penso sia troppo, basterebbero quelle 2 o 3 funzioni per semplificarci la vita.
Voto 6

Autonomia:
La batteria è da 3000mAh e si vede. Abbinata al SD617 lavora egregiamente permettendo di coprire tranquillamente la giornata anche con uso stress. Certo con un uso eccessivo avrete comunque bisogno di ricaricarlo per affrontare una seconda giornata, ma con uso blando sarà possibile arrivarci. Ottima anche la ricarica Tubo Charger che dimezza i tempi di ricarica.
Voto 8

Conclusione:
Il prezzo di listino è di 299€ oggi però a distanza di diversi mesi dall’uscita sul mercato possiamo trovarlo agevolmente intorno a 199€. Un terminale ancora valido, ottima scelta per chi ama Android Stock, per chi ha necessità di un display ampio ma con autonomia affidabile, con un ottimo sistema per la ricarica rapida e con dualsim ed espandibilità in contemporanea.

Voto complessivo: 7.5

Link per visionarlo su Amazon: Link Amazon

Altre storie
Unboxing FLASH! eccovi NOKIA 5